Utilizamos cookies propias y de terceros para mejorar nuestros servicios. Si continúa navegando, consideramos que acepta su uso. Puede obtener más información en nuestra política de cookies.

restauración

ficha técnica

ARTE MEDIEVAL Y RENACIMIENTO
BRAMANTE A MILANO. LE ARTI IN LOMBARDIA 1477-1499
BRAMANTE A MILANO. LE ARTI IN LOMBARDIA 1477-1499
AA.VV
2015
232
TELA
978-88-572-2645-3
ITALIANO
añadir a favoritos

sinopsis

A cinquecento anni dalla morte, un omaggio alla poliedrica personalità di Donato Bramante (1443/44-1514) che illustra la sua lunga attività in Lombardia (sicuramente dal 1477 fino al 1499) e l'impatto che la sua opera ha avuto sugli artisti dell'Italia settentrionale. Sostanzialmente autodidatta, spirito inquieto e ingegnoso, Bramante si è formato alla corte dei Montefeltro a Urbino, dove è stato in contatto con gli architetti, gli scultori e i pittori attivi per il duca Federico. Piero della Francesca deve avere giocato un ruolo fondamentale nella sua formazione visiva benché prevalesse in lui, rispetto all'impegno speculativo del pittore marchigiano, un'attitudine pragmatica, una predisposizione a essere "risoluto, presto e bonissimo inventore" (Vasari) che gli ha consentito di essere il protagonista di una serie di celebri realizzazioni che hanno profondamente rinnovato il linguaggio architettonico in Italia tra Quattro e Cinquecento. Questa monografia vuole attualizzare la figura dell'artista indagando sia le fasi essenziali della sua formazione, sia la sua attività in Italia settentrionale e in modo particolare a Milano e in Lombardia


*Todos nuestros productos incluyen el IVA, ampliar información


comentarios de los usuarios/usuarias