Utilizamos cookies propias y de terceros para mejorar nuestros servicios. Si continúa navegando, consideramos que acepta su uso. Puede obtener más información en nuestra política de cookies.

restauración

ficha técnica

ARTE S. XVI-XVIII
PIETRO TESTA E LA NEMICA FORTUNA
PIETRO TESTA E LA NEMICA FORTUNA. UN ARTISTA FILOSOFO TRA LUCCA E ROMA
2014
496
RÚSTICA
978-88-6060-542-9
ITALIANO

sinopsis

Una monografia monumentale che raccoglie un rilevantissimo apparato iconografico a colori con oltre 300 immagini per illustrare e documentare, grazie a saggi di notevole rilevanza ed interesse scientifico, la figura, l'opera e l'attività di Pietro Testa, detto il Lucchesino ( Lucca 1612-Roma 1650), disegnatore, incisore, pittore e teorico della pittura, fra le personalità di artisti grafici più interessanti del Seicento italiano. Il Testa ricevette i primi rudimenti del disegno a Lucca, ma decise di andare a Roma dove fu fu allievo prima del Domenichino e poi di Pietro da Cortona; si legò a Cassiano dal Pozzo, collezionista e studioso linceo che si muoveva nell'entourage di Papa Urbano VIII Barberini, al marchese Vincenzo Giustiniani, specializzandosi nel disegno dall’antico e acquistando una conoscenza straordinaria dei reperti archeologici presenti a Roma. Conobbe presto Poussin, al quale rimase legato d'amicizia per tutta la vita e che fu tra i suoi principali modelli di riferimento artistico. Nel corso degli anni Testa si dedica con una perizia via via più consumata all’incisione all’acquaforte, attività che gli dà da vivere e che gli procura successo e fama, anche a livello internazionale...


*Todos nuestros productos incluyen el IVA, ampliar información


comentarios de los usuarios/usuarias