"Esta web utiliza cookies para facilitar la navegación por ella y para realizar análisis de su uso, incluida la elaboración de perfiles de navegación con fines publicitarios. Si continua navegando, consideramos que acepta su instalación. Para obtener información detallada sobre las cookies que utilizamos, incluyendo cómo configurar su navegador para rechazarlas, pulse aquí."

restauración

ficha técnica

NOSTALGIC: LA MORTE, IL VIAGGIO, IL NULLA
NOSTALGIC: LA MORTE, IL VIAGGIO, IL NULLA
(edición digital)
2018
180
978-989-52-1961-2
Epublication content package
Italian
3,00
(IVA inc)*
  • comprar ahora

    tu libro al instante

  • Ver dispositivos compatibles
  • ¿Es la primera vez que compras un eBook? Clica aquí

Permisos sobre el eBook

Copiar/pegar: Prohibido.
Imprimible: Prohibido.

DRM o protección anticopia (para saber qué es clique aquí)

No

sinopsis

Chiunque ha dentro di sè, nascosta in qualche punto del cervello, la vita fin dal suo nascere; non si ricorda, ma ogni tanto qualcosa viene fuori, dipende da tanti fattori, stimoli, situazioni, sensazioni; tutto quanto si è vissuto può ritornare alla memoria; più ci si concentra, più avviene, più si vive, più avviene, e più si immagina il percorso verso la morte che è cominciato nel momento che si nasce e più avviene. Riemergono tantissime cose che sono impresse più di altre, alcune situazioni che rimandano addirittura all?età infantile vengono fuori all?improvviso insomma ogni periodo della vita può ritornare, quasi giornalmente avviene quel ?deja vu? per cui sembra di rivivere una situazione già vissuta e già conosciuta, vissuta o da vivere ancora. Sino Mokas vuole provare a rivivere al rovescio, non la sequenza si nasce , si vive, si muore, ma si muore si vive e si nasce; sotto tale stimolo ritornano tantissimi episodi che fanno riemergere situazioni che ,con l?insolito privilegio di rivedere il passato conoscendo già il futuro ,permettono rinnovate analisi di una lunga vita.


*Todos nuestros productos incluyen el IVA, ampliar información


comentarios de los usuarios/usuarias